Quando le bacche viola

Ieri leggevo di un collega che considerava i gay una forma di auto-castrazione di un pianeta sovrappopolato. Mi è sembrato strano leggere ancora queste notizie nel 2017, proprio il giorno tra l’altro che ho trovato queste splendide bacche nel mio giardino che mi hanno fatto pensare a che meraviglie ci sono nel mondo. Questo collega, iscritto all’albo, studio privato, apparizioni tv e un buon numero di clienti è il motivo per cui c’è bisogno di fare la differenza. Voci come le sue hanno molta risonanza ed un po’ un peccato perché danneggiano l’immagine di chi invece vive la sua vocazione con apertura mentale, empatia, accettazione e quel relativismo sano che piace a tutti e che dà spazio alla diversità.

L’umanità non è una mera incubatrice, non è solo parte di un macro-organismo che mira alla sopravvivenza e all’evoluzione, ma è a sua volta un insieme di singoli, unici, irripetibili. Tutti noi lo siamo. Allargare la visuale e de-umanizzare l’essere umano riducendolo a meccanismo di riproduzione porta a quei fenomeni presenti, guarda caso, nelle dittature, dove un mondo elitario prende il potere fingendo di dare sicurezza, semplicità e protezione quando in realtà la semplificazione va sempre a svantaggio di chi non è nell’elite. Perfino la cultura pseudo-orientaleggiante venduta da hollywood e dai maestri di vita, i guru, i maestri di yoga più scrausi fanno il gioco di chi rinuncia all’ego sul tappetino, ma poi giudica, esclude, delimita e impone se stesso nascondendolo sotto parole di personaggi letti dalle masse. Le dittature spirituali non sono diverse da quelle politiche e le reti sociali le diluiscono abbastanza da renderli trasparenti e leggere, ma non meno deleterie.

Ormai il mondo delle dittature ha fallito abbastanza volte che se solo leggessimo un po’ di più e ascoltassimo qualche persona che studia la storia non potremmo neanche lontanamente pensare di poterci riavvicinare a esse qualunque sia la loro forma. Se anche si volesse mantenere il mondo ignorante e drogato di divertimento e distrazione, o di falsa elevazione spirituale quelli che però hanno ancora una scintilla di volontà propria non si sentano soli. Connettetevi tra di voi, scrivetevi, pronunciatevi, difendetevi, amatevi pur se differenti l’un l’altro, pur se non sempre d’accordo, perché in un mondo di massa come il nostro, i costrutti psichici elementari come odio totale, amore incondizionale e paura fantasmatica sono in grado di generare movimenti molto grandi e di solito distruttivi nei confronti delle menti indipendenti.

Però anche una mente indipendente che non si connette e non abbandna la sua prosopopea da eroe incompreso o da intellettuale snob per unirsi ad altri simili e differenti fa il gioco delle grandi masse e dell’oligarchia tecno-economica che determina la visibilità e la selezione dell’informazione.

Siamo un’unica umanità, e tutto sommato nella nostra complessità individuale samo piuttosto semplici, ma proprio per questo è possibile immaginare e trasformare in realtà una nuova abitudine sociale che superi la vicinanza emotiva e stimoli l’utilizzo dell’inteletto senza giudizi eccessivi e con capacità di auto-critica. Non dobbiamo cercare sempre il simile, cerchiamo invece il differente. Arricchiamo la nostra vita con quella bellissima emozione che è la scoperta e l’accettazione della nostra limitatezza superabile attraverso l’unione con l’Altro e la continua e instancabile volontà di non fermarsi mai nel cammino della conoscenza.

Solo così non parleremo più di gay o di etero, di palestinesi o israeliani, di cristiani o musulmani, ma di esseri umani uguali e al tempo stesso unici, in parte reali, in parte fittizi, singoli e al tempo stesso parte di un Tutto dai molteplici nomi, ma dall’unica morale: in un sistema connesso tutto ciò che va, prima o poi torna.

Luca Povoleri

 

3 thoughts on “Quando le bacche viola

Add yours

  1. Alcune anime sono perse e cercano nell’odio una ragione di vita. Non bisogna mai cedere. La Grande Madre ci accoglie come uguali e se lo fa lei non c’è nessun potere umano che possa contrapporsi. Dobbiamo vivere in armonia. Come sempre scrivi dei bei messaggi…
    Saluti dalla streghetta! ☽🔯☾

    Liked by 1 person

  2. Avevo perso il tuo post ieri pensavo lo avessi scritto solo su facebook!!!! Prima di tutto bellissime le bacche!!!! Secondo ma mi spieghi perché uno psicologo va in tv ed è pieno di clienti dicendo queste idiozie??? Dovresti andare tu al programma e dirgliene 4!!!!! 🙈🙈🙈🙈

    Like

CHANGE THE WORLD

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

Blog at WordPress.com.

Up ↑

%d bloggers like this: