Un silenzio radio eloquente che parla di un’Italia confusa.

Premessa 0

Sono spiritualmente sincretico e intellettualmente il più onesto possibile. Sono un terapeuta che “non mangia con i suoi clienti”, un consigliere spirituale che non mette il suo ego o credenze specifiche nel processo e un autore “evocatore di mondi etici”.

Cercherò quindi di affrontare la Verità pur se non sempre piacevole con tatto e rispetto. Detto questo il sole è caldo, il latte è bianco e l’acqua bagna. E quando non è possibile capire cosa è caldo, cosa è bianco e cosa bagna, a volte facciamo l’errore di pre-concettualizzare che si tratti di quello che più probabilmente per noi si associa a tale cambiamento di stato.

Il Sub-Viv(i)ente che sopravvive penserà: Caldo->Sole*, Bianco->Latte*, Bagna->Acqua* e si fermerà lì.
*O cualunque altra associazione spontanea si faccia naturalmente senza pensare.

Il Viv(i)ente penserà: Potrebbe essere qualcosa di diverso da quello che penso. Analizzo meglio perchè mi serva.

Il Super-viv(i)ente penserà: Se so di cosa si tratta ci penserò, se non lo so avrò selezionato chi ha la mia fiducia per darmi un’idea migliore. In ogni caso l’importante è il significato che ha per me come Essere + Umano.

Premessa 1

Dalla stazione di Rovato idealmente il martedì santo è in partenza il convoglio virtuale col suo carico prezioso di preghiere, sofferenze offerte ed intenzioni“. Questo è il messaggio che prima di Pasqua “allietava” la mia vigilia di Pasqua bloccato in casa. Mi ricordava l’infanzia… sapete quel gioco “arriva un bastimento carico carico di…” ecco non è improbabile pensare che possa arrivare un bel bastimento carico di “sofferenza”.

So che è più facile mandare a Lourdes il tuo dolore, ma invito le persone a non considerarlo un male che un dio deve curare, quel dolore ti sta dicendo qualcosa e non è tuo nemico, mandarlo lontano è la soluzione? Risolverlo secondo me lo è.

Premessa 2

Non so se vi ricordate che durante la prima ondata di Covid la Chiesa cercò di salvare il mondo con la preghiera. Purtroppo in quei giorni al contrario i contagi aumentarono esponenzialmente e questo fu un po’ deprimente per tutti. Non credo che sia stata colpa della preghiera e anzi essendo spiritualmente sincretico, sarei uno stupido a non apprezzare una preghiera che davvero avesse potuto liberare il mondo dal Covid. Ma si passava un messaggio un po’ medievale: la malattia generata dal peccato. Nel 2021.

Questo era il messaggio che arrivava (il maiuscolo “urlato” è del messaggio originale che riporto nella sua interezza come esemplare di molteplici messaggi simili, ma il grassetto è mio per sottolinare i punti importanti).

Il Papa ha annunciato che DOMANI venerdì 27 (n.d.r. marzo 2020), alle ore 18, da Piazza San Pietro, completamente vuota, Il Papa, esporrà il SS. Sacramento e sarà impartita a TUTTO IL MONDO La Benedizione “Urbi et Orbi” a cui sarà annessa la possibilità di ricevere L’INDULGENZA PLENARIA.
È UN FATTO EPOCALE DI UN’IMPORTANZA CRUCIALE
QUINDI A QUELL’ORA SIA FERMATO TUTTO TUTTO TUTTO COMPLETAMENTE PERCHÉ SARÀ IL MOMENTO IN CUI IL PAPA POTRÀ AVERE LA FORZA SPIRITUALE DI FERMARE TUTTO QUESTO. È IMPORTANTISSIMO. RENDIAMOCENE CONTO PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI
DOMANI. AVVERRÀ UN FATTO EPOCALE CHE RAGGIUNGERÀ IL MONDO INTERO CON UNA BENEDIZIONE UNICA CHE AVRÀ UN’EFFICACIA UNIVERSALE


Indulgenza plenaria… perchè alla fine il Covid per alcuni è la punizione per i nostri peccati e il Papa è una specie stregone magico che userà le vostre preghiere per… fermare il Covid non sembra, però per qualcosa le starà usando o no?

Premessa 3

Qualche settimana fa il Papa disse che non si possono benedire le coppie omosessuali. Lo stesso giorno apparvero decine di meme di sacerdoti benedicendo armi.

+1

Premessa 4

Attualmente in italia ancora si lotta per una legge contro l’omotransfobia… il matrimonio lgbt non è accettato e la gente viene picchiata per strada 10 persone contro 1. Uomini e donne aggressori, uomini e donne aggrediti.

Pausa di riflessione

Giovani, che ormai sto abbandonando la vostra categoria, forse voi con la post-verità vi troverete così confusi da non sapere cosa sia sopra e cosa sia sotto, ma forse, come dico da anni, perfino il post-verità è un dono se usato per dare un po’ di nuova prospettiva a questi poteri ormai vecchi e polverosi, di quel polveroso che fa starnutire e che magari produce pure un’attacco d’asma.

Il Fatto

Premesse a parte, che sono fattori potenzialmente causali, scrivo perché qualche giorno fa mi dissero che sarebbe andata in onda la mia prima intervista radiofonica (per fortuna ne ho fatte altre) su “Super-Viv(i)ente” e, per qualche ragione, non fu messa in onda.

Non solo, ma nessuno dalla radio mi sta rispondendo… e non posso che chiedermi perché l’edicola-bar, il ristorante di carne, la terapeuta olistica che usa macchinari mistici ci fossero e non un libro internazionale pubblicato nelle migliori librerie italiane di uno psicologo-non psicologo che aiuta laddove neppure la OMS lo fa: psicologia pratica per super-vivere al Covid e dopo.

Ebbene c’è un dettaglio che non sapete, ma che dovreste e se volete capirlo vi consiglio di vedere questo video “Super-viv(i)ente: (H)umano”: https://www.youtube.com/watch?v=MiX-5NueykA (il video è anche in questo articolo, alla fine).

Parlo di come una parentesi possa unire due paesi, per esempio Italia e Spagna attraverso la traduzione della parole, ma anche dividere due paesi, come ad esempio la parentesi di “Luca Povoleri (De Las Heras)” che è il mio nome completo, ma diverso in Italia e in Spagna a causa di un implicito. E l’implicito è il fatto di essere sposato con un uomo in Spagna, cosa che in Italia non è riconosciuto.

Raramente scrivo di omofobia, ma pure un Super-viv(i)ente può esserne vittima. La differenza è tra una vittima normale che Sceglie di andare al di là dell’atto-in-sé e una “Vittima Seriale” che usa gli eventi della vita come modo per assorbire forza vitale degli altri attraverso la richiesta continua e non necessaria di attenzione.

Perchè oggi voglio parlare di questi temi? Perché l’altro giorno mi arriva l’avviso che la mia prima intervista in assoluto per Radio News 24 sarebbe andata in onda nella terribile fascia orario 24:00-6:00. Un orario bruttino, ma era la mia prima intervista, sono solo un autore emergente, per cui stare tra la pasticceria di quartiere, il ristorante specializzato in carne, la terapeuta olistica con macchinari mistici è per me stata una delle piccole e belle soddisfazioni del mondo. Siamo tutti uguali e viva tutti coloro che mettono le loro arti e la loro voglia di fare cose belle al servizio di chi solo consuma. Io e quella pasticcera o estetista siamo uguali se facciamo il nostro lavoro al top.

Ma c’è una differenza tra me e la pasticcera con la crema fatta in casa… io ho nominato, in una radio Italiana, mio marito per aver fatto le foto nel libro. Sarà un caso, ma poi la notte in cui la mia intervista doveva uscire non è uscita e i giorni in cui chiedo cosa è successo ricevo solo silenzio.

All’inizio pensai che fosse un errore di programmazione, per cui semplicemente gli chiedevo se avevano previsto un’altra data, ma nessuno mi sta rispondendo. Prima di questo mi hanno sempre risposto con meno di un’ora di attesa. Ora sono passati dei giorni e nessuno mi risponde più.

Oggi scrivo questo post con un po’ di tristezza… Ho la sensazione che la mia prima intervista di qualche mese fa non sia stata messa in onda per omofobia. So che sono relativamente immune all’omofobia “diretta”, primo perché
super-viv(i)endo al di lá delle maschere in genere sono abbastanza sereno con tutti e in genere sono tutti sereni con me, secondo perché sono completamente integrato nel mio contesto sociale.

Eppure omofobia “indiretta” da parte di istituzioni e organizzazioni, persone che non ti conoscono e ti trattano per etichetta, quella è stata a volte spiacevolmente presente in alcuni momenti importanti. Scuola di psicoterapie (Hello, what?), comuni italiani, il registro civile spagnolo e oggi, temo, anche la radio che mi ha fatto la prima intervista in assoluto.

Conclusione

Vi terrò aggiornati perché non accetterò questo silenzio come risposta.

Se fosse solo un errore lo dovrebbero correggere, ma se non lo fosse mi adopererò perché la mia voce, nuova o vecchia che sia, non sia silenziata da bigotterie e piccolezze sub-viv(i)enti.

Perchè? Perchè neanche la Organizazione Mondiale della Sanità mette reali aiuti psicologici per il Costrutto Sociale del Covid e io come piccolo psicologo di quartiere sembro poter dare con un libello minuscolo quello che i grandi scienziati dicono che è importante, ma su cui non investono nuella.

Certo è che ci sono certi tabú nel mondo che spingono persone tendenzialmente razionali come me ad avere “timore” (perché paura non ho se mi metto a scrivere questo) di trattare certi temi.

Devo avere timore di dire che un mini-manuale che sta aiutando un sacco di persone di ogni genere, cultura, sesso, età esiste anche grazie all’aiuto di mio marito?

Devo avere timore che il mio matrimonio che ha dato lavoro a decine di persone, diventi un vero e proprio incubo di cecità istituzionale?

Devo avere timore di chiedere alle persone a me care di non soffocarmi con le loro credenze che dietro all’amore universale producono invece azioni e parole contrarie alla mia esistenza e alla mia felicità?

La mia conclusione di oggi è che “visibilmente no”, tutti bravi sotto la luce del sole, ma invisiblimente nella distanza dell’anonimato o della falsa relazione mi si dice di sí.


Con Forza, Affetto e Energia Positiva (per Persone selezionate).

LPdLH

Dr. Luca Povoleri De Las Heras
Psychologist HR, Manager, Producer  Author
www.lucapovoleri.com
fb: drlucapovoleri
ig: lucapovoleri
+34 664 35 40 95
+39 347 09 60 79 4
Psychology, Mindfulness & Coaching –> info@lucapovoleri.com

Pubblicazioni:
Super-Viv(i)ente“, Gruppo Albatros, Roma 2020. (Libreria: Italia, España, UK)
Super-Living“, LucaPovoleri.com, Madrid, 2021. (Worldwide Amazon english translation of “Super-viv(i)ente”)
La Creatividad en tu empresa. Como fluir en ti mismo y alcanzar tus objetivos empresariales.”, Embajada de Marca, Albacete 2016
Il telefono cellulare: tra tecnofilia e dipendenza” Sarno-Prunas-Povoleri, “Psicotech” 2 (IV), 2006, Editorial Franco Angeli

This image has an empty alt attribute; its file name is copertina-manual-covid-nuova-albatros.jpg
🇮🇹 Nelle migliori librerie e online: Feltrinelli, Mondadori, Gruppo albatros, Libreria Universitaria, Libraccio, Amazon…
🇪🇦 En las mejores librerías y online. Actualmente en Amazon, Europa Ediciones, Europabookstore, Agapea.
🇬🇧 In international bookstores and online. Right now online on Amazon, Europabookstore.
🌐#google –> “Luca Povoleri Super-viv(i)ente”
#optimavita360superviviente

🇬🇧 Available for Kindle download and paper book on Amazon.
#optimavita360superliving



This image has an empty alt attribute; its file name is uc

CHANGE THE WORLD

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close